Single matura cerca scopamici bel fisico

Sono una quarantenne single e piacevolissima. Amo prendermi cura di me coltivando sia il corpo che la mente e senza falsa modestia posso dire di riuscirci egregiamente.

Sono alta, slanciata, seno e culetto sodi. Morbide bionde onde incorniciano il viso illuminato da stelle blu come il mare che sono i miei occhi, vivaci e curiosi ma che sanno anche essere maliziosi e soprattutto vogliosi.

Adoro il mare, l’acqua è il mio elemento come una dolce fresca carezza su tutto il corpo.

Mi piace vestire comoda ma senza rinunciare a quel tocco personale e provocante che mi caratterizza.

Adoro ridere e parlare. Mi piace piacere, giocare e conquistare.

Preferisco i ragazzi agli uomini maturi troppo indaffarati con i loro seri lavori, le macchine sportive e le segretarie.

Voglio incontrare un bravo cattivo ragazzo, massimo venticinquenne, alto, moro, ben dotato, muscolatura atletica, braccia forti, che adori il sesso e tutti i giochi connessi.

Astenersi perditempo pseudo romantici.

Non cerco un amico per condividere cena, cinema e passeggiate al chiaro di luna ma scopamici che facciano arrivare il mio piacere “là dove quello di nessuna donna è mai giunto prima.”

Sono in grado di ricambiare.

Resto in attesa di ricevere una pioggia di richieste, mi bagna il solo pensiero di saperti lì a leggermi in questo momento, incuriosito ed eccitato. Cosa posso fare per convincerti?

Spogliati e fammi vedere se sei l’uomo per me. Immobile davanti allo specchio guido io.

Bello il tuo viso spettinato come i capelli ribelli e la barba di qualche giorno. Passo un dito sulle tue labbra per assaporarne la consistenza e pregustarne la morbidezza.

I tuoi occhi mi parlano ma non abboccherò, fammi prima finire l’ispezione. Che sorriso meraviglioso che hai! Ti accarezzo il petto e ti sento crescere, ti faccio girare, ammiro la tua schiena, la curva lombare, la seguo con la mano, arrivo ai glutei che sono la mia passione.

Resisti non ti muovere ho quasi finito.

Mi avvicino ancora un po’, faccio aderire il mio corpo al tuo in modo che tu possa sentire l’eccitazione del mio seno e ti chiedo di girarti.

Occhi negli occhi non vedo più il riflesso del tuo sorriso, ora leggo il desiderio, la voglia.

Mi permetto l’ultimo controllo. Non abbasso lo sguardo ma ti accarezzo, proprio là. Insisto, ti piace, mi piace.

Un bacio leggero e ti sussurro: scrivimi ragazzo sto aspettando proprio te.

Post Author: admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *